{"container_class":"u-align-left u-menu u-menu-one-level u-offcanvas u-menu-1","menu_class":"u-nav u-unstyled u-nav-1","item_class":"u-nav-item","link_class":"u-button-style u-nav-link u-text-active-palette-1-base u-text-hover-palette-2-base","link_style":"padding: 10px 20px;","submenu_class":"u-h-spacing-20 u-nav u-unstyled u-v-spacing-10 u-block-a552-25","submenu_item_class":"u-nav-item","submenu_link_class":"u-button-style u-nav-link u-white","submenu_link_style":"","r_menu_class":"u-align-center u-nav u-popupmenu-items u-unstyled u-nav-2","r_item_class":"u-nav-item","r_link_class":"u-button-style u-nav-link","r_link_style":"","r_submenu_class":"u-h-spacing-20 u-nav u-unstyled u-v-spacing-10 u-block-a552-27","r_submenu_item_class":"u-nav-item","r_submenu_link_class":"u-button-style u-nav-link","r_submenu_link_style":"","theme_location":"primary-navigation-1","menuInfo":{"id":"primary-navigation-1","name":"Primary Navigation"},"is_mega_menu":false,"mega_menu":{}}

Yoga nidra

Yoga nidra significa sonno con una traccia di consapevolezza, è uno stato mentale tra il sonno e la veglia. In psicologia, lo stato conseguito nello yoga nidra è definito stato ipnagogico. Quando praticate yoga nidra state aprendo gli stadi più profondi della vostra mente, si aprono i livelli della mente subconscia e inconscia. È una potente tecnica di origine tantrica adattata ai giorni nostri dal maestro contemporaneo indiano Swami Satyananda Saraswati. Egli notò che nello stato di veglia che precede il sonno la mente diventa particolarmente ricettiva; Attraverso un rilassamento guidato dalla voce di un istruttore, è possibile raggiungere quello stato consapevolmente per poter così lavorare su vari aspetti della personalità. Si tratta di una pratica molto potente la cui struttura non va modificata, ci sono quindi fasi ben precise da seguire, accompagnati dalla voce guida dell’istruttore. Yoga nidra, ha benefici simili alle pratiche di meditazione, con il vantaggio che può essere eseguita anche da chi non ha esperienza con le tecniche meditative. Prima di praticare yoga nidra è buona cosa fare qualche semplice asana o qualche ciclo di saluto al sole per sciogliere e riscaldare la muscolatura e prepararla all’immobilità. Senza questa fase è difficile rilassare completamente il corpo, dopo qualche minuto il corpo si ribella con pruriti e formicolii e questo distoglie l’attenzione dalla pratica.